Città del Messico: cosa vedere nei suoi quartieri più belli e sicuri

In questa guida ti porto alla scoperta di Città del Messico partendo da cosa vedere nei suoi quartieri più belli e sicuri. Esploreremo cattedrali barocche, musei affascinanti, parchi tra i più grandi al mondo. Non mancheranno i luoghi culturali e artistici che l’hanno resa una meta obbligata per chiunque desideri conoscere l’anima più urbana e dinamica del Messico. 

Città del Messico esercita un’irresistibile attrazione…se si ha abbastanza tempo per innamorarsene. Inizialmente appare semplicemente caotica, sconclusionata e invivibile, ma superato lo strato superficiale si scopre un’inspiegabile armonia. Mi piace pensare a Città del Messico come un quadro surrealista da osservare con calma per riuscire a comprenderne le sfaccettature.

 

È tra le metropoli più popolose al mondo, come visitarla al meglio? Per esperienza personale, la soluzione perfetta è suddividere il tuo itinerario per quartieri. 

 

Conosciuta dai suoi abitanti semplicemente come Distrito Federal, DF (de-efe), la città è suddivisa in distretti amministrativi enormi, a loro volta divisi in quartieri. Prendi in mano la tua mappa e cerchia i principali, ossia Centro Historico, Coyoacan, Roma e Condesa, ognuno con la propria identità e con tante cose da fare e vedere. 

 

Se visiti Città del Messico per la prima volta e stai cercando cosa vedere nei suoi quartieri più belli e sicuri, questa è la guida perfetta per te, quella che avrei voluto avere sottomano io stessa durante il mio viaggio. 

Città del Messico cosa vedere nel Centro Historico
Città del Messico cosa vedere
Icona - Divisoria

In questa guida troverai

Museo di antropologia a Città del Messico

*Questo articolo contiene link affiliati. Acquistando tour, prodotti o servizi tramite i link presenti potrei ottenere una piccola commissione senza costi extra per te. Questo mi permette di continuare a fornire guide di viaggio di qualità e gratuite. 

Mi chiamo Elena e sono una travel blogger e copywriter: se ti piace il mio blog non perdiamoci di vista!

Icona - Divisoria

Breve introduzione storica a Città del Messico 

Questa che è una delle metropoli più grandi al mondo, di una bellezza caotica e al tempo stesso fervidamente armoniosa e creativa, nacque sotto il nome di Tenochtitlán.

 

Capitale della civiltà azteca, casa di 400.000 abitanti, ammaliò i conquistadores spagnoli con la sua bellezza fatta di edifici imponenti, campi da pelota, templi, giardini galleggianti e ponti che la collegavano alle altre isole. 

 

Una bellezza che non riuscì a salvarla: dopo la morte dell’ultimo imperatore azteco, catturato e sottoposto a torture, nel 1519 gli spagnoli la conquistarono brutalmente (stesso modus operandi di sempre) radendo al suolo la città e costruendo sulle sue macerie quella che sarebbe diventata Città del Messico. 

 

Dove cominciare a scoprirla se non partendo dal Centro Historico: ogni pietra, in questa parte della città, narra il passato azteco che gli spagnoli hanno tanto provato a eliminare, senza davvero riuscirci. 

Cosa vedere nel centro storico di Città del Messico
Architettura di Città del Messico
Icona - Divisoria

Città del Messico: cosa vedere nel Centro Historico

El Zocalo, la piazza principale

Dedica il primo giorno del tuo viaggio al Centro Historico: non farti spaventare dall’infinito magma di persone che si riversa sulla via principale, ma dirigiti verso l’immensa Plaza de la Constitución, el Zocalo. Di fronte vedrai apparire il Palazzo Nazionale dal cui balcone, ogni 16 settembre, il presidente lancia il grido dell’indipendenza “Que viva Mexico!”. 

Il Palazzo Nazionale

All’interno del Palazzo Nazionale sono conservate alcune delle più importanti opere di Diego Rivera (per chi non lo conoscesse, il marito di Frida Kahlo), compresa la famosa ‘Epopeya del Pueblo Mexicano’. Qui l’artista racconta l’intera storia del Messico, da Moctezuma alla rivoluzione, omaggiando figure fondamentali come Villa, Zapata, Marx e la stessa Frida insieme alla sorella Cristina.

 

L’entrata al Palazzo Nazionale è gratuita, ma l’edificio è visitabile solo con una guida (porta con te il passaporto). Fai la fila per prenotare il tuo posto, ti verrà assegnato un orario con il tour in spagnolo o in inglese. Il tour dura un’ora e mezza e ti accompagnerà alla scoperta non solo dei murales, ma anche dei giardini e delle sale di rappresentanza. 

Guida Città del Messico i luoghi da visitare
Guida Città del Messico cosa vedere

Cattedrale Metropolitana

Una volta terminato il tour, prosegui verso il lato nord della piazza principale dove sorge la maestosa Cattedrale Metropolitana. Tre secoli di lavorazione, un mix di stili: iniziata nel 1567 sull’impronta dei conquistadores spagnoli, fu terminata nel 1813 secondo lo stile del neoclassico francese, con qualche incursione a metà strada di quello che è riconosciuto come il barocco messicano. 

 

Come ogni opera realizzata dai conquistatori, anche la cattedrale fu costruita sopra le rovine di un tempio azteco per sancire il primato di Dio sulle divinità pagane, ma non di un tempio qualunque: stiamo parlando del Templo Mayor, la più importante costruzione sacra di Tenochtitlán. 

Templo Mayor

Riemerso solamente nel 1978, il Templo Mayor fu protagonista di uno dei più emozionanti ritrovamenti archeologici del secolo. Conosciuto anche come Grande Piramide, rappresentava un importante centro religioso risalente al XIV e XV secolo e dedicato agli dei della guerra e della pioggia. 

 

Il sito archeologico e il suo museo sono aperti dal martedì alla domenica, dalle 9:00 alle 17:00; il biglietto d’entrata costa 95 MXN, i minori di 13 anni entrano gratis. 

Viaggio in Messico cose da sapere prima di partire
Cosa vedere a Città del Messico

Palacio de Bellas Artes 

Dopo aver percorso a piedi la 5 de Mayo arriverai al maestoso palazzo di Bellas Artes. I suoi marmi bianchissimi ospitano gli affreschi dei tre artisti più importanti del muralismo messicano, Orozco, Siqueiros e Rivera. 

 

Al suo interno sono presenti anche arredi sontuosi che rappresentano al meglio quella che fu la corsa del presidente Porfirio Diaz verso la costruzione di una città architettonicamente perfetta al pari di Parigi e Venezia. Siamo nel 1904, 6 anni prima dello scoppio della Rivoluzione Messicana a opera dell’élite progressista ostile al presidente.

 

Il luogo migliore per ammirare l’iconico palazzo di Bellas Artes? Il bar Finca Don Porfirio, situato all’ottavo piano del Sears Building. Personalmente non ci sono stata, ma ho sentito pareri discordanti: la vista è sicuramente eccezionale, ma dovrai fare la fila per aggiudicarti un tavolo e goderti un caffè o bevanda a prezzi più elevati del solito. 

Città del Messico tutte le cose da vedere
Cosa vedere a Città del Messico

Alameda Park e museo Diego Rivera 

Un tempo sede del mercato azteco, oggi l’Alameda Park rappresenta un’oasi verde nel cuore del Centro Historico. Gli abitanti di Città del Messico vi trascorrono il tempo per rilassarsi, incontrarsi, ballare la sera.

 

L’Alameda Park era anche il luogo dove un piccolo Diego Rivera trascorreva le giornate insieme alla sua famiglia. Non a caso lo scelse come ambientazione per uno dei suoi murales più importanti, ‘Sogno di una domenica pomeriggio all’Alameda’, conservato in un piccolo museo non lontano dal parco. 

 

Il biglietto del Museo Mural Diego Rivera costa 45 MXN (2.50€): al suo interno troverai alcune foto dell’artista e il murales, un’opera imponente, ricca di elementi e dettagli che celebrano il folclore messicano e la storia di un popolo fiero e orgoglioso delle proprie origini indios.

Torre Latinoamericana 

Impossibile perdersi nel Centro Historico quando il tuo punto di riferimento è la Torre Latinoamericana. Costruita nel 1965, con i suoi 182 metri rappresenta l’edificio più alto di questa zona e, di conseguenza, il luogo ideale dal quale ammirare la vastità di Città del Messico dall’alto con un panorama a 360 gradi. 

 

Il biglietto costa intorno agli 11€, la torre è aperta tutti i giorni dalle 9 del mattino alle 9 di sera. 

Guida pratica viaggio in Messico cose da sapere prima di partire
Città del Messico cosa vedere all'Alameda Park

Vuoi scoprire i monumenti più importanti del Centro e la storia di Città del Messico insieme a una guida locale? Non perderti questo tour a piedi! 

Icona - Divisoria

Città del Messico: cosa vedere nel quartiere Condesa 

Paseo de la Reforma

Lasciati alle spalle il caos del centro e preparati a conoscere un altro volto della capitale, quello più elegante e curato del quartiere Condesa. Porta d’accesso è il Paseo de la Reforma: passeggiando in questo viale, considerato uno dei più importanti di tutta la città (fu costruito nel 1864 ed è lungo la bellezza di 14 km), avrai l’impressione di non essere più a Città del Messico.

 

Lo scenario cambia, il magma di persone si affievolisce, gli edifici sono alti e moderni, il verde irradiato da alberi e siepi trasmette una sensazione di tranquillità. 

Arrivato alla fine del viale troverai davanti a te il parco di Chapultepec, vero polmone verde di Città del Messico. 

Parco di Chapultepec

Considerato uno dei più grandi parchi urbani al mondo, con circa 40.000 alberi di oltre 100 specie diverse, il Parco di Chapultepec è il luogo d’incontro preferito dai locals e non solo.

 

Nel suo lago è possibile noleggiare una barchetta, tra i suoi viali puoi sbizzarrirti assaggiando tacos, burritos e dorilocos (una pazzia messicana a base di patatine Doritos, il cui pacco viene aperto per essere ricoperto di salse e di tutti gli ingredienti che desideri) e anche comprare un libro, perfetto se l’hai dimenticato e vuoi trascorrere qualche ora in un’oasi verde e tranquilla. 

 

Fra gli alberi giganteschi di questo parco sorge anche un castello, costruito dal viceré Bernardo de Gálvez y Madrid sopra il monte del Chapulin.

Città del Messico
Città del Messico attrazioni da non perdere

Castello di Chapultepec

Fu residenza dei viceré, compreso Massimiliano d’Asburgo e dell’imperatrice Carlotta, collegio militare, carcere e nuovamente residenza ufficiale con Porfirio Diaz. Oggi ospita il Museo Nazionale di Storia ed è aperto dal martedì alla domenica dalle 9:00 alle 17:00 con un biglietto d’entrata di 95 MXN (5€).

 

A Città del Messico i musei proliferano, il suo patrimonio artistico e storico è così ricco da fornire innumerevoli materiali e argomenti. Il museo di antropologia è uno dei più affascinanti e si trova proprio in una delle aree del Parco di Chapultepec. 

Museo di Antropologia 

Questo è uno dei musei più famosi insieme a quello di Frida Kahlo e un must tra le cose da vedere a Città del Messico. Costruito nel 1964 dall’architetto messicano Pedro Ramírez Vázquez, questo edificio dallo stile moderno e particolare ospita ben 23 stanze, ognuna dedicata a un periodo o a una regione specifica del Messico e ricca dei più importanti manufatti archeologici ritrovati in tutto il paese. 

 

Il biglietto d’entrata costa 95 MXN (intorno ai 5€). Eviterei di andare la domenica in quanto i cittadini messicani possono entrare gratis e il museo potrebbe essere particolarmente affollato.

Museo di antropologia a Città del Messico
Museo di antropologia a Città del Messico cosa vedere
Icona - Divisoria

Città del Messico: cosa vedere nel quartiere Coyoacan

Città del Messico è una metropoli fatta di contrasti, te ne accorgerai una volta entrato nel quartiere Coyoacan. Se da una parte hai la modernità di Condesa, qui troverai il vivere quieto e tranquillo tipico di un piccolo paese di provincia, un tempo centro nevralgico dell’arte messicana.

 

È qui che vissero Frida Kahlo e Diego Rivera, nella famosa e iconica Casa Azul, oggi uno dei musei più visitati di Città del Messico. 

Museo Frida Kahlo

La Casa Azul è il museo che ospita una collezione rara dedicata agli oggetti personali di Frida: i suoi pennelli, la sedia a rotelle, alcune opere, fotografie. Tutto racconta di lei e camminare tra le sue stanze, per una fan come me, ha rappresentato un momento davvero speciale. 

 

Frida è il Messico: sofferenza e umorismo, distruzione e resilienza, perdita e creatività. Il Messico è un paese nato dalle sue ferite, Frida ha trasformato il dolore in arte. Visitare la sua casa significa entrare in un mondo fatto di magia, creatività, affetto e sofferenza. 

 

Il biglietto può essere acquistato online su questo sito scegliendo la fascia oraria che preferisci. Un consiglio? Una volta scelte le date per il tuo viaggio a Città del Messico, acquista subito il biglietto online perché vanno sold out facilmente. Il costo è di 13€, mentre gli orari d’apertura sono dal martedì alla domenica dalle 10:00 alle 18:00, il mercoledì dalle 11:00 alle 18:00, mentre il lunedì è chiuso.

Museo Frida Kahlo a Città del Messico tra le cose da vedere
Museo di Frida Kahlo a Città del Messico

Il mercato e le strade di Coyoacan

Una volta uscito dal museo, goditi la vivacità del quartiere. Nella piazzetta principale non è difficile incontrare artisti di ogni tipo, oltre che locali alle prese con musica e balli.

Qui è presente anche il Mercado Artesanal con tanti stand ricchi di oggetti vari venduti a buon prezzo, in caso contrario puoi sempre provare a contrattare! 

Icona - Divisoria

Città del Messico: cosa vedere nel quartiere Roma 

Il quartiere Roma è uno dei più alla moda della città. Non c’è granché da fare o vedere, ma è la destinazione perfetta per chi è alla ricerca di bar, ristoranti e negozi particolari dove trascorrere un pomeriggio tranquillo.

 

Qui le vecchie case in stile Art Deco sono state trasformate in boutique hotel, negozi vintage e negozi di dischi: da non perdere Georgetown Records e Revancha D.F. Per chi ha voglia di provare un tacos vegano davvero spettacolare, consiglio lo stand di street food Paxil

Dove mangiare street food a Città del Messico
Città del Messico cosa vedere nel quartiere Roma

Il modo migliore per visitare Città del Messico? Insieme a una guida locale, perfetta per esplorare la città e scoprire le chicche più segrete, soprattutto sul cibo!

Icona - Divisoria

Come spostarsi a Città del Messico

Uber | Il tuo migliore amico a Città del Messico è Uber: è il modo più veloce, sicuro ed economico per spostarsi non negli orari di punta nelle aree residenziali e non. 

 

Trasporti pubblici | Il metodo più rapido ed economico per spostarsi a qualsiasi ora del giorno a Città del Messico è la metropolitana, composta da 11 linee. L’unica cosa che dovrai fare è acquistare una Metro Card in una qualsiasi stazione della metro, che andrai poi a ricaricare in base alle corse di cui hai bisogno. Una corsa costa 5 MXN a persona (intorno ai 30 centesimi). 

 

Camminare | Se hai tempo e voglia di camminare, puoi raggiungere facilmente i quartieri di cui ti ho parlato a piedi. È il modo ideale per scoprire la città e imparare a conoscerla, oltre che perfetto per digerire tutte le specialità di street food che andrai a provare! 

Icona - Divisoria

Dove dormire a Città del Messico

I quartieri Roma e Condesa sono i luoghi ideali dove dormire a Città del Messico. Tranquilli, sicuri e perfettamente collegati con le altre zone della città, vantano i migliori bar, ristoranti e un’atmosfera vivace e ricca di proposte per ogni gusto e budget. 

 

Scopri hotel, ostelli e tutte le opzioni disponibili utilizzando il box sottostante:

Icona - Divisoria

Sicurezza a Città del Messico

Seppur considerata una città pericolosa, in linea generale l’abbiamo vissuta senza problemi. Abbiamo camminato tranquillamente nei quartieri di cui ti ho parlato in questa guida e con me ho sempre avuto la macchina fotografica, seppur conservata all’interno della sua borsa.

 

Ovviamente consiglio di utilizzare il buonsenso e di seguire alcuni consigli: non camminare nel centro storico di notte o in altri quartieri considerati poco sicuri e prenditi cura dei tuoi averi. Se esci la notte utilizza l’app Uber piuttosto che un taxi, a meno che non si tratti di un taxi contattato direttamente dall’hotel. 

Scritta su Città del Messico
Città del Messico cosa non perdere in 3 giorni
Icona - Divisoria

Quanti giorni servono per visitare Città del Messico

Città del Messico ha davvero tante cose da vedere! Senza considerare i tour di un giorno che si possono organizzare partendo da qui, consiglio di spendere dai 3 ai 5 giorni nella capitale.

 

I primi due possono essere dedicati alla scoperta del Centro Historico, il terzo e, in caso, quarto giorno agli altri quartieri citati in questa guida. Se resti per 5 giorni considera un viaggio in giornata verso le destinazioni vicine come Teotihuacan o Xochimilco. 

Icona - Divisoria
Grazie per aver visitato il mio blog | Dove sarà la tua prossima avventura?